Settore crediti commerciali

Banca IFIS

Nel corso del 2012 la Banca ha incrementato del 20% il numero delle aziende piccole e medie finanziate portando i clienti attivi a fine anno a oltre 3500 con risposte personalizzate, mirate a risolvere problemi specifici riguardanti il supporto creditizio e la gestione dei propri crediti commerciali. In particolare Banca IFIS ha saputo rispondere alle esigenze di aziende che vantano rapporti commerciali di fornitura con clienti di buono standing creditizio. L’utilizzo del contratto di factoring, spesso usato con finalità di servizio gestionale per la grande impresa, che Banca IFIS applica per prima alle PMI, ha consentito alla Banca di finanziare le imprese trasferendo il rischio di credito sul cliente di queste, il debitore ceduto. I criteri di valutazione e affidamento connesso all’utilizzo di questo strumento finanziario si basano sulla qualità del credito e sulla capacità produttiva dell’impresa, e non sul suo patrimonio, e consentono a Banca IFIS di finanziare fondando il proprio intervento sulla loro capacità di sviluppare un buon lavoro.

L’intervento della Banca si basa su un elemento centrale, sempre presente, che è la cessione del credito commerciale da parte del cliente a Banca IFIS, e sul finanziamento di questo credito in tempi estremamente contenuti. Finanziare un cliente per Banca IFIS significa fornire alle aziende le risorse per la continuità e lo sviluppo del business. Ma la sola attività finanziaria non spiega l’articolazione dell’offerta della Banca. L’utilizzo del credito commerciale come leva per fornire alle imprese il supporto necessario al loro sviluppo poggia su nuovi aspetti il cui mix genera risultati intrinsecamente migliori rispetto al tradizionale credito bancario. Infatti l’approccio creditizio tradizionale vede nel cliente-impresa e nel suo merito di credito il fulcro dell’analisi del rischio per la banca generalista. Nell’approccio di Banca IFIS è il credito commerciale che il cliente impresa riesce a generare ad essere oggetto di valutazione. Il risultato del diverso orientamento è un nuovo modo di erogare credito che garantisce  maggior efficacia rispetto all’approccio tradizionale.

Crediti Commerciali

Per il cliente-impresa il dialogo con Banca IFIS diventa pertanto non solo un tema finanziario, che resta centrale perché soprattutto le piccole e medie imprese hanno necessità spesso urgenti di risorse per finanziare il lavoro; diventa anche un tema di gestione del credito: spesso le imprese di minore dimensione trovano vantaggio nel vedere i loro crediti gestiti in maniera professionale da una Banca specializzata, mentre anche le imprese più dimensionate considerano l’outsourcing di una fase delicata quale la gestione del ciclo attivo come un elemento di generazione di valore. Infine vi è anche un tema di controllo del rischio sul debitore finale nel senso che la valutazione fatta da Banca IFIS sulla qualità del debitore ceduto, soggetto che alla fine deve ripagare il credito commerciale, è essenziale per la Banca che non accetta di intervenire se il debitore finale (cioè il “cliente” del cliente della Banca) non ha requisiti creditizi adeguati.

Quindi l’intervento di Banca IFIS non è solo un intervento di finanziamento del credito commerciale. Al supporto puramente monetario si unisce un servizio di gestione del ciclo attivo e di competenza sulla qualità del credito che rende sempre estremamente vantaggioso per il cliente impresa utilizzare i servizi della Banca.

La presenza di Banca IFIS è capillare ed è diffusa su tutto il territorio nazionale attraverso 28 filiali in cui operano oltre 150 professionisti responsabili delle relazioni commerciali e di tutti gli aspetti gestionali relativi alla clientela. La capillarità dell’organizzazione territoriale garantisce il rapporto costante fra Banca ed aziende. Per Banca IFIS l’intervento diretto presso la sede del cliente è la norma, così come elevati sono gli standard interni in termini di velocità, concretezza, disintermediazione del rapporto tra banca e cliente.

La Banca intrattiene inoltre selezionati rapporti sul territorio per lo sviluppo delle relazioni con la clientela anche con alcune controparti istituzionali qualificate, quali banche territoriali e di prossimità, nonché associazioni di categoria, con l’obiettivo di fornire ai clienti/associati un servizio quanto più capillare possibile.

La conoscenza del territorio e della clientela, unitamente al modello di business basato sulla cessione del credito commerciale e sulla mitigazione del rischio di credito che deriva dall’utilizzo del factoring, consentono alla Banca di mantenere un profilo di rischiosità degli attivi relativamente contenuto. In particolare, la qualità degli attivi è migliore rispetto a quella che normalmente risulta dall’operatività bancaria nei confronti delle piccole e medie imprese, colpite dalla congiuntura economica e per ultimo dalla recessione e dalla stretta creditizia che perdura da cinque anni in mercati difficili. Ciò porta la Banca a rilevare comunque perdite sui crediti anche se in misura più contenuta rispetto alla redditività generata dagli interventi attivati. La tipologia dell’intervento della banca le consente di continuare ad operare a favore delle imprese anche in contesti di mercato che consigliano spesso al sistema creditizio generalista una prudenza estrema nell’assunzione di rischio sulle piccole e medie imprese.

Banca IFIS International

Banca IFIS è uno degli operatori più attivi nel factoring internazionale e si distingue  dagli altri competitor, in particolare, per la presenza diretta in alcuni mercati esteri:  Polonia, Romania, Ungheria e India. 25 professionisti sono dedicati a tempo pieno all’attività internazionale del Gruppo.

Il punto di forza di Banca IFIS è la  capacità  di porsi non solo come fornitore di servizi di factoring ma anche come consulente di quei clienti che intendono approcciare nuovi mercati o che ricercano nuove soluzioni operative da proporre alle loro controparti. La conoscenza dei mercati e delle condizioni normalmente applicate nei vari settori industriali consentono alla Banca di fornire  all’esportatore un valido aiuto nella definizione di alcuni aspetti operativi contrattuali. 

L’Export Factoring è il prodotto dedicato alle società italiane che esportano, e può prevedere la gestione e il finanziamento dei crediti (pro-solvendo) o comprendere anche la garanzia contro il rischio d’insolvenza del debitore (pro-soluto).  Allo scopo di offrire  il servizio più adatto alle esigenze del cliente, la banca, a seconda della tipologia dell’operazione proposta e dei paesi coinvolti, può optare per  un intervento diretto oppure decidere di utilizzare i servizi dei propri corrispondenti.

L’Import Factoring è il servizio offerto alle società estere che esportano in Italia. Anche nel caso dell’import, i servizi possono essere offerti direttamente ad aziende estere oppure a corrispondenti FCI. Nel primo caso i tre servizi - gestione, garanzia contro il rischio di insolvenza e finanziamento dei crediti - sono quasi sempre presenti mentre nel caso di operazioni segnalate da corrispondenti, di norma, il servizio si focalizza sulla gestione e la  garanzia contro il rischio di insolvenza. E’ importante sottolineare come la Banca si sia strutturata in modo da poter entrare in relazione diretta con qualsiasi società estera, ad eccezione di quelle operanti in mercati nei quali esistano degli impedimenti alla cessione di credito.

Estero su estero è quel segmento di attività che vede coinvolte due controparti estere: cliente cedente e debitore ceduto. Generalmente questa tipologia di prodotto prevede, in via prioritaria, l’utilizzo del factoring pro-soluto. L’offerta di operazioni estero su estero presuppone una buona conoscenza della normativa dei paesi coinvolti con particolare riferimento alle condizioni necessarie a garantire la validità della cessione di credito e trova la sua applicazione sia per i rapporti gestiti direttamente che per quelli segnalati da corrispondenti FCI.

Banca IFIS Pharma

A partire dal 2010 Banca IFIS ha sviluppato una nuova linea di business dedicata a creare nuove soluzioni gestionali integrate per le imprese che operano all’interno del settore farma-industriale, interessate a cedere crediti vantati verso il Sistema Sanitario in regime di pro-soluto, consentendo quindi a questi clienti di tutelarsi dal rischio di ritardato pagamento. L’acquisizione di questa tipologia di crediti si caratterizza per una ridotta esposizione al rischio di deterioramento del merito creditizio, vantato nei confronti del Sistema Sanitario, e per una marginalità allineata agli standard della Banca. Nel 2012 questa attività è cresciuta sviluppando importanti relazioni con medi e grandi operatori del settore, dando priorità all’acquisto di crediti selezionati in base al rischio di liquidità dei debitori ceduti, ovvero alle tempistiche di incasso, ed al rischio di concentrazione con l’obiettivo di incrementare il frazionamento del portafoglio.

 

Gruppo Banca IFIS
  • Mondo PMI
  • youtube
  • Facebook
  • Twitter
  • slideshare
  • Linkedin
  • sr.png